Cugliate stemma

Cugliate Fabiasco

Cugliate panorama

Formato da due distinti nuclei storici a struttura medievale: Cugliate, il più esteso e sede del Municipio, e Fabiasco, posto sulla strada che porta a Montegrino Valtravaglia.

La storia del paese è documentata dall'anno Mille, quando Cugliate Fabiasco era parte della Pieve della Valtravaglia, che faceva capo all'arcivescovo di Milano.

Cugliate è solo l'ultimo di una lunga teoria di toponimi: Colliate, Quiliate, Quigliate, Quia, Cullate, Culliate e infine Cugliate.

Fabiasco è l'unione di fabi e asco. I Fabi, secondo la leggenda, sarebbero la romana gens Fabia che avrebbe abitato nell'attuale borgo, nel quale è oggi presente proprio una via dei Fabi.

A Cugliate sono da notare gli antichi edifici delle vecchie corti (curt Simun, curt Magiot, curt Marek), la Cà del Carlasc, un ex convento poi riadattato ad abitazioni con affreschi cinquecenteschi curati dalla locale ProLoco, e la chiesa di San Giulio del sec. XIII con una tela di fine seicento e una pregevole statua in legno policromo della Vergine del Rosario.

Cugliate Fabiaasco
Foto di Laura Olivas

Nel centro di Fabiasco spicca la casa Moscatelli dell'inizio 600 mentre nella parrocchiale dedicata alla Purificazione della Beata Vergine Maria, con l’altare maggiore, qui trasportato, secondo la leggenda, dopo essere stato prelevato dal Sacro Monte e portato in paese con un carro tirato da bovi. L’altare è composto di due parti costruite in periodi diversi, una del Cinquecento e l’altra del Settecento. Consiste in una scultura lignea di elevata qualità artistica e fino ad oggi ben conservata ed è posta al centro di un tronetto e raffigura il Mistero dell’Annunciazione.

Cugliate Fabiaasco
Foto di Laura Olivas

Da Fabiasco si raggiunge in auto la cima del monte Sette Termini (m 972) con begli alpeggi tra boschi di faggi e betulle e bel panorama sul luinese e il Lago Maggiore.

A Cugliate, secondo il catasto Teresiano esisteva un 'molino di due ruote d'affitto di Bazzioli Antonio Maria e Carlo Q.m. Gio Pietro livellari dell'Ospedale Maggiore di Milano'. Denominato 'or morin di du' venne in seguito acquistato dalla famiglia Rossinelli, che vi aggiunse una segheria, e restò in attività sino agli anni 1950. Oggi è stato trasformato in abitazione privata, ma è ancora visibile la vecchia ruota.

Cugliate Fabiasco
tratta da Miozzi "..e fu tanto girar di macine' 1996



Curiosità, tradizioni, leggende e ... un po' di storia

 

- da Progetto CIVITA - Le istituzioni storiche del territorio lombardo - Regione Lombardia alcune notizie storiche sul comune di Cugliate Fabiasco

 

 

Cugliate Fabiaasco
Lavatoio di Cugliate
Foto di Roberto Garoscio

Cugliate Fabiaasco
Casa d'angolo...
Foto di Roberto Garoscio

Cugliate Fabiaasco
Foto di Daniele Berni


Foto di Laura Olivas