Porto Ceresio


Porto Ceresio
Foto di Angelo Ferrarello

Posto al termine della valle che da Varese si affaccia sul Lago di Lugano (Ceresio), domina il meraviglioso golfo in cui si specchia. Affascinante la lunga passeggiata lungolago, in parte sospesa sull'acqua, affiancata dalla vecchie case del centro storico, che dall'imbarcadero porta sin quasi al confine con la Svizzera.

Il nome del paese è sempre stato Porto (passaggio, ingresso), un passaggio naturale per l'Elvezia. Nel periodo feudale il era detto Porto d’Arcisate, inteso come Porto in pieve di Arcisate. Con l’avvento della Francia, 1796, venne chiamato Porto Codelago o Porto Capolago e con il ritorno dell'Austria (1814-1815) assunse il nome di Porto Morcò o Porto Morcote. Infine, con la proclamazione del regno d'Italia prese il nome attuale di Porto Ceresio, Porto sul Lago Ceresio.

Porto Ceresio
Foto di Claudio Montagner

Porto Ceresio
Foto di Ilaria Bressan

Da vedere :

- la CHIESA DI SANT'AMBROGIO, elevata a Parrocchia nel 1722 per dirimere i forti contrasti tra gli abitanti di Besano, più numerosi, e quelli di Porto, più benestanti che avrebbero preferito che le loro rendite restasseroa sacerdoti locali. Pur di avere una loro parrocchia e separarsi dalla chiesa di Besano, i fedeli di Porto si impegnarono con atto pubblico a versare al loro parroco 400 lire annue a titolo di congrua e a fabbricargli una casa di abitazione vicino alla chiesa, cosa che si realizzò solo sessant'anni dopo, nel 1784 (Buzzi 1983). Il campanile fu costruito nel 1911.

 

Porto Ceresio

- il Museo etnografico Appiani-Lopez situato nel nucleo antico del paese, nella Corte del Pozzo, raccoglie oggetti e testimonianze della vita passata in Porto Ceresio, in particolare al periodo compreso tra la metà del 1800 e i primi decenni del 1900.

- la Linea Cadorna, sul monte Grumello e in prossimità della stazione ferroviaria sono visibili e visitabili le posizioni di fanteria e i punti di osservazione. Un complesso sistema di gallerie si snoda su più livelli disposti concentricamente, sino ad arrivare in vetta (720 m.). I camminamenti, sia quelli all’aperto che quelli coperti, sono facilmente percorribili. Raggiunta la vetta del monte Grumello si potrà godere di un panorama mozzafiato sul lago di Lugano.

- il SITO PALEONTOLOGICO, i monti Orsa (998 m. s.l.m.) e Pravello (1015 m s.l.m.), in territorio italiano, e il monte San Giorgio (1096 m s.l.m.), in Canton Ticino sono uno dei giacimenti fossiliferi più importanti al mondo costituito da rocce calcaree e dolomitiche che risalgono al Triassico, vale a dire un periodo compreso tra circa 250 e 200 milioni di anni fa.

- la galleria permanente all’aperto sul muro di recinzione del giardino di Villa delle Rose, nel tratto di passeggiata verso il confine con la Svizzera

Porto Ceresio
Foto di Gianpietro Toniolo

 


Curiosità, tradizioni, leggende e ... un po' di storia


- da Progetto CIVITA - Le istituzioni storiche del territorio lombardo - Regione Lombardia alcune notizie storiche sul comune di Porto Ceresio

 



Nell' Antiquario della Diocesi di Milano dell'arciprete oblato Francesco Bombognini - 1828 - si legge:

Sulla sponda del lago di Lugano giace PORTO, luogo piccolo, ma assai noto per passaggio negli Svizzeri. Si sparte qui il lago in due rami, abbracciando nell'angolo come penisola in prospetto il monte Codato, dove si vede Vicomorcotte, patria di Aniceto II papa. Era Porto membro della parrocchia di Besano, da cui fu staccato per troppa distanza dal cardinale arcivescovo Erba Odescalco.

 

Porto Ceresio
Foto di fil@va

Porto Ceresio
Passeggiata lungolago
Foto di Cristina Mainini

Porto Ceresio
Foto di Luca Panarese