Cartabbia

Sul colle Sant'Albino, lungo la strada che porta da Varese a Buguggiate e a Capolago, sorgeva la castellanza di Cartabbia.

L'antica parrocchiale di San Silvestro è oggi integrata in un complesso residenziale. Dell'edificio originario rimane visibile l'affresco esterno, Nozze Mistiche di Santa Caterina del 1524 che testimonia la lenta penetrazione dei moduli pittorici quattrocenteschi in terra varesina.

L'attuale chiesa parrocchiale, che conserva la dedica a San Silvestro con l'aggiunta di San Giacomo, fu costruita nel 1909-11 su progetto dell'ing. Paolo Cantù; il campanile risale invece al 1913 su progetto del figlio, ing Mario Cantù.


Foto di gabry.garofalo

In direzione di Gazzada, si incontra la chiesa della Santa Vergine di Loreto, un importante sito storico-artistico: nato nel XV secolo come convento francescano, cent'anni più tardi è stato rilevato dai Servi di Maria che hanno lavorato a stretto contatto con Bernardino Luini nella seconda metà del 1500, di cui rimangono tracce importanti all'interno. La chiesa ospita ogni anno la rassegna di musica e poesia organizzata dall'Unità Pastorale Cartabbia-Capolago guidata da Don Amilcare Manara.